Arcangelo Tzaphkiel

Gli aspetti più profondi del Femminile Divino, Gli aspetti d’acqua dell’intera Creazione, Risiede in Binah nell’Albero della Vita
Governatore dell’ordine degli Angeli chiamato Aralim, Guardiano delle Cronache Akashiche e dei loro misteri
Il contenere un eterno oceano di compassione, L’aspetto più profondo dell’intuizione,l’insegnamento interiore del cuore
Il superare gli ostacoli e la guarigione delle forze, Un invito al disarmo interiore per rivelare il Vero Oro
La morte di ciò che è stato e la purificazione della Mirra, Un amore che non ci chiede “di toglierci dalla Via”, ma di divenire la Via
Uno sguardo, e una chiamata, da realtà e dimensioni più profonde, Un’espansione dell’individuazione personale nel collettivo
Attraverso questa bottiglia Lei arriva a proteggere coloro che lavorano per la luce nei templi dei loro corpi

Cari Amici, La nascita di TZAPHKIEL è iniziata il 19 Novembre, la mattina dopo che Linda Tucker e Mike hanno completato il seminario Aura-Soma® sul Leone Bianco a Dev Aura. Tra i processi di nascita delle bottiglie Equilibrium, questo è stato quello più lungo che abbiamo sino ad ora sperimentato. Quando venne comunicata la comprensione che la nascita sarebbe stata completa il 14 Dicembre, abbiamo realizzato che questo giorno, nel reame Angelico, corrisponde anche all’Angelo Ariel, il cui nome significa “Leone di Dio”. In aggiunta, la funzione di Ariel come “colui che percepisce e rivela i misteri del Divino” si relaziona ulteriormente a TZAPHKIEL come custode delle Memorie Akashiche, chiamate anche il Libro della Vita, in cui si dice sia scritta la storia di ogni anima. TZAPHKIEL ci sta offrendo accesso agli antichi-futuri misteri dell’Amore e della Verità così che qualcosa di più della totalità di chi siamo possa divenire manifesto nella nostra vita presente. Quando progrediamo dalle energie della B106 alla B107, ci stiamo avvicinando alla fine di un lungo tunnel che è stato pieno di ombre. Quando la nuova luce dell’armonia personale e interpersonale sorge, possiamo iniziare a vedere la pace che ci attira dalla vastità di un futuro trasformato.

Poiché il 14 Dicembre corrisponde all’influenza del cuore di Ariel, con la manifestazione di TZAPHKIEL la connessione tra il Leone e Ariel (che si relaziona alla B23 delle bottiglie Equilibrium) suggerisce che quello che ci arriva attraverso la nascita della B107 è il potere e il proposito di un compassionevole Amore Cuor di Leone – un amore giunto per alchimizzarci verso l’essere dorato di un’individuazione personale e collettiva. TZAPHKIEL ci invita così ad espandere la sensazione d’amore nel proposito e nell’impegno d’amore. Quest’amore espanso contiene un oceano di compassione in cui possiamo portare a riconciliazione e armonia tutto quello che siamo sempre stati con quello che possiamo divenire. È un amore che non ci chiede di toglierci dalla via, ma di divenire la Via. È un amore con la presenza non solo per energizzare le piccole cose nelle nostre attività quotidiane – eventi, incontri e il perché e il come di quello che facciamo –, ma anche per stimolare ed espandere la nostra individuazione personale nella collaborazione con le individualizzazioni di quelli intorno a noi, e, in fine, a tutti nell’evoluzione del Cuore-Terra collettivo.

Nel nostro viaggio personale di individuazione spesso rispondiamo dal piano mentale piuttosto che ascoltare di più la stella interiore, la brillante essenza del nostro essere che ci comunica “un insegnamento interiore”, ricordandoci sempre chi siamo. Quando andiamo in una direzione in cui le decisioni sono state prese e le percezioni comprese principalmente dall’intelletto, la luce interiore può sembrare affievolirsi. Così quando sentiamo una “chiamata” da un senso più profondo o dimensione, possiamo all’inizio avvertire un malessere o ansia. Il Magenta scuro in TZAPHKIEL rappresenta la profondità che è stata messa in movimento quando l’anima chiede un riconoscimento più profondo. Ognuno di noi è un sottilissimo essere di luce, fragile nella densità della nostra fisicità. Spesso spingiamo troppo la nostra fisicità e, nel nostro impegnarci, la sottilissima trama può sembrare ritirarsi quando iniziamo a sentire le nostre vulnerabilità, che possiamo scambiare per debolezze. Tuttavia, quando le difficoltà emergono e ci danno una sensazione di essere sovraesposti, ci stanno in realtà chiedendo di essere guarite e alla fine rivelate come le nostre forze più grandi.

Quando osserviamo le corrispondenze numerologiche della 107, ci viene anche data la sensazione di un test — un test in relazione agli schemi karmici della B10, la Ruota della Fortuna, e la B7, il Giardino di Getsemani, il test finale di fede. La B10 ha a che vedere con i semi karmici e le conseguenze di quello che seminiamo e la 7 è il test che è sempre amplificato per massimizzare la nostra opportunità quando piantiamo i semi. Quando queste due bottiglie o comprensioni si uniscono insieme nel Verde/Viola del Trovatore, la B17 (10 + 7); ci vengono allora ricordati i colori della B106, Oliva Pallido Velato/Lilla Velato, e vediamo la progressione dalla luce tenue della B106 all’illuminazione dell’anima messa in movimento del Turchese nella B107. La bottiglia Trobadorica B17 rappresenta il viaggio di andata della B95, l’Arcangelo Gabriele, il messaggero della stella. Questo ci ricorda della connessione della stella dell’Anima e della stella di Incarnazione che ci permette di portare giù ciò che sta sopra di noi attraverso quello che sta davanti a noi: l’informazione, l’energia e i materiali grezzi degli schemi di condizionamento necessari per cominciare la trasmutazione verso l’oro dentro di noi.

Poiché tendiamo ad identificarci di più con la materia densa del nostro essere, TZAPHKIEL, in qualità di Madre Divina, giunge in compassione per aiutarci a far nascere il corpo di luce nella chimica dei nostri corpi fisici. In questo modo ci viene offerto il “supporto di luce” necessario per rispondere alle cose dell’anima dentro e sopra. Quando impegniamo i più profondi reami interiori, la presenza energetica della Stella dell’Anima sopra di noi viene portata più vicino alla nostra fisicità. Il “valore di base” della nostra natura umana viene trasformato dall’unione dell’Umano con il Divino in noi. Quando la totalità di chi siamo e di quello che siamo qui a fare viene illuminata ed espressa, alla fine diveniamo “templi di luce”.

Si può dire che se la Verità è il “Che cosa” del nostro proposito, allora l’Amore è la “Via” che può illuminare come la nostra Verità debba essere espressa. TZAPHKIEL giunge ad aiutare la nascita e accelerarci nell’allineamento con la nostra missione e con il nostro scopo. Il cambiamento e la perdita sono esperienze che creano velocemente in noi lo spazio per accogliere dentro qualcosa di nuovo. Quando diveniamo un cuor di leone, con il coraggio di permettere piuttosto che resistere agli eventi o circostanze difficili, iniziamo a vederli come una contrazione di energia che occorre necessariamente prima dell’irrompere della nuova vita. E quando siamo veramente pronti, un certo fatto straordinario si manifesterà improvvisamente – e tuttavia naturalmente – portando ad un incontro o ad una opportunità memorabile, che sembrerà intessere insieme tutti gli elementi della nostra creatività ed esperienze di vita, come se avessimo preparato tutte le nostre vite per questo momento da qualche futuro profetico. Quando questo accade, TZAPHKIEL può aiutare a spingerci ad uscire dai vecchi schemi karmici così come dagli escamotage di sforzo – lo spingere e il tirare la vita per raggiungere questa o quella cosa. Dove siamo divenuti superidentificati e affaticati dalla circostanza – perdendo di vista il nostro scopo più grande – l’aspetto rescue del Turchese della B107 ci invita nella grazia della manifestazione e della meraviglia del permettere a noi stessi di entrare semplicemente nel flusso della nostra realizzazione.

La numerologia della B107 illumina ulteriormente gli aspetti rescue del Turchese che sono relazionati alla nostra individuazione. La 107 si riduce alla singola cifra 8, la corrispondenza numerologica della manifestazione, e non dobbiamo dimenticare che questa è connessa alla totalità del sistema (anche le lettere di Aura-Soma corrispondono numericamente all’8) Aura-Soma® (“corpo di luce”). La B8 (Anubis) si relaziona alla storia di come il cuore sia pesato con le piume per determinare la leggerezza dell’essere. Come afferma questa storia, quando l’amore ci spinge, spesso ci muoviamo nella nostra vita sostenuti dalla sensazione di volare o di “fluttuare in aria”. Un cuore che non viene ascoltato o espresso diviene pesante e legato per le ali. TZAPHKIEL evoca le domande d’Amore e di Verità che determinano quanto i nostri cuori vengono ascoltati nelle scelte della nostra vita: Amiamo quello che facciamo o stiamo facendo qualcosa di diverso da quello che amiamo o non siamo in grado di mettere il nostro amore in quello che facciamo perché non amiamo noi stessi?

TZAPHKIEL, di conseguenza, giunge in qualità di Madre Divina per supportarci con compassione e protezione in modo che possiamo permettere ai nostri cuori di ritornare ad esprimere amore attraverso quello che facciamo e il modo in cui lo facciamo. Questo supporto è offerto nella combinazione Chiaro/Turchese della B86, che è il viaggio di ritorno della 8, che si relaziona a Titania, la Regina dei Deva e del regno delle Fate. La storia di Titania della “liberazione dall’amore mal riposto al ricordo dei suoi veri sentimenti” ci invita ad attivare il “codice di colore” dell’Amore e della Verità che risiede nei nostri stessi cuori per creare una vita che importi – una vita che sia completamente espressione del nostro stesso unico essere e del nostro proposito. Per aiutarci in questo, il regno alato dei Deva di Titania offre di essere il nostro intermediario col regno degli Angeli per portare i messaggi dall’alto al piano della Terra. In questo modo la Terra delle nostre fisicità personali e collettive, così come del nostro domicilio terrestre, può essere guarita e sviluppata dalla risonanza e dal riconoscimento che porta l’interazione umana con il mondo dei Deva. Supportare questa interconnessione è anche parte della missione di TZAPHKIEL.

TZAPHKIEL porta la prima bottiglia che contiene l’olio essenziale di mirra. Questo mese commemora la nascita avvenuta molto tempo fa di una nuova Luce del Divino, annunciata dalla Stella Cometa di Cristo. Paradossalmente la mirra – a lungo associata con la preparazione funebre – fu uno dei tre doni offerti al neonato Gesù. Questo si correla con il concetto che la nascita del Cristo in forma fisica iniziò la transizione dell’umanità dal “vecchio patto” al “nuovo patto” – come la nascita di un Amore che trascenderebbe in definitiva gli aspetti del dogma e della legge, che hanno mantenuto l’umanità in vecchi schemi di Auto-sconfitta. Così una nuova nascita può dirsi significare la morte di quello che è stato in modo che quello che sarà possa nascere. Le proprietà antimicrobiche della Mirra suggeriscono anche un supporto contro le energie impercettibili, così come le strutture e le manipolazioni sociali che possono sabotarci, quando iniziamo a far nascere nella vita presente qualcosa di più dell’eterna totalità di noi stessi.

Questa energia di TZAPHKIEL che esprime gli aspetti più profondi del Femminile Divino per nutrire e proteggere, non deve essere spinta o tirata, ma piuttosto consentita e accettata come un’espressione dell’IO SONO della Vita Stessa sempre nascente dentro, attraverso e come noi. All’esterno è l’Amore che compie il proprio destino ad alta voce con la liricità del cuore e il ruggito gioioso della risolutezza, quando procediamo lentamente, camminiamo, saltiamo e voliamo nelle nostre giornate e nei nostri sogni su questa Terra. È Amore con la leggerezza dell’essere, che viene espresso così naturalmente quando non deve più mettersi alla prova contro la paura, la riluttanza, la vergogna o sensazioni di inutilità che usurpano il nostro più prezioso diritto di nascita, che è di essere l’Amore Stesso. Questo è certamente il tempo della nascita di una particolare e unica tonalità di colore dell’Amore-in-Essere che ognuno di noi è venuto a far risplendere alla vista in questo mondo, un mondo che ha così bisogno del totale Amore-e-Verità di tutti noi.