Arcangelo Aniel


Arcangelo Haniel – B103 Blu Pallido Opalescente/ Magenta Profondo
nata alle 11:11 (GMT), il 22 aprile 2003

L’Arcangelo Haniel viene chiamato “la gloria” o la “gloria della grazia di Dio”. Ritenuto in generale di avere il governo del Capricorno, o del mese di Dicembre, Haniel è l’arcangelo che è il capo dell’Ordine dei Principati, delle Virtù e degli Innocenti. Haniel è in stretta associazione con Enoch, e perciò con Metatron, viene relazionato alla Caldea Ishtar, governante di Venere, e perciò viene riferito anche a Lucifero e a Quetzalcoatl.

Alla nascita di questa bottiglia Equilibrium, l’attribuzione di Haniel, che è il governatore di Marte, coincide col momento in cui Marte è più vicino alla terra di quanto lo sia stato negli ultimi 73000 anni. In questo periodo, Marte si trova in una relazione di esaltazione con Venere. C’è una forte sensazione che la nostra relazione futura con Venere, la nascita di Haniel, e la nascita in Aura Soma della sequenza degli Arcangeli, sono strettamente collegate. Stanno per essere presentati gli spray degli Arcangeli Aura Soma. Gli Arcangeli sono Esseri che si sono evoluti in un’epoca di gran lunga precedente alla Terra. Questi Esseri si stanno rendendo disponibili in questo momento per guidare e assistere l’umanità.

Si dice a volte che Haniel è uno degli Elohim. Di solito si manifesta come una donna molto bella, di tanto in tanto come un bell’uomo, Haniel simbolizza la bellezza, il piacere, e l’amicizia che dà sostentamento. Haniel ha il potere di rendere proficuo ciò che prima non lo era: cambiare stati di tristezza, ansia e preoccupazione verso la felicità. Haniel ci aiuta a riconoscere e colmare le lacune nelle nostre vite da dentro di noi, piuttosto che continuare ad anelare che vengano riempite dall’esterno. Haniel ispira ciò che rende la vita degna di essere vissuta: l’amicizia, l’amore, la compagnia, l’armonia e l’equilibrio.

Haniel viene associato alla rosa, simbolo delle qualità di bellezza, elevazione e rivelazione.

Una delle pietre allineate con Haniel è lo smeraldo. Questo è significativo nello sviluppo dell’Aura Soma in questo momento. Esaminando i colori, il Blu Pallido Opalescente della Volontà Superiore ci guida allo smeraldo del cuore. Questa energia Blu Pallido ci chiede di esaminare la verità di ciò che si trova nel nostro cuore, cosicché possiamo giungere ad una più profonda comprensione di pace ed essere in grado di comunicare con semplicità ciò che viene attraverso di noi.

Il Magenta Profondo significa l’amore dall’alto, l’amore che è sinonimo di Grazia, ma tuttavia è anche l’amore che possiamo mettere nelle piccole cose, nei dettagli della vita. Se siamo capaci di mettere la nostra cura e attenzione negli oggetti inanimati, allargare la cura alle piante e agli animali, allora possiamo anche essere capaci di prenderci maggiormente cura degli esseri umani simili a noi. Questa è l’essenza del Blu Pallido in relazione al Magenta Profondo: in tal modo può verificarsi la Grazia.

Se veniamo da una situazione di mancanza d’amore, o da una sensazione di non avere abbastanza, allora, in qualche modo, non abbiamo permesso all’amore di arrivare a noi. La nostra sensazione di mancanza è anche un risultato di quello che non abbiamo messo nelle piccole cose e di come il nostro bisogno d’amore è sentito in questo modo.

Ognuno di noi ha una certa autorità che è implicita; tutto quello che possiamo fare è lasciarla andare. Questo avviene in relazione a questioni di autostima quando c’è un tentativo di controllo attraverso la paura, attraverso la manipolazione, o altri fattori di natura similare. L’antidoto per questo fenomeno, dove noi possiamo stare nella nostra autorità, la nostra autostima, è quando la Luce arriva al quinto chakra, il chakra della gola. Il Blu diventa il Blu Pallido e noi sentiamo la sensazione di sostegno del Magenta Profondo, l’amore dall’alto, man mano che ci esercitiamo nel mettere la cura e l’attenzione nelle piccole cose.

Questa bottiglia, essendo parte della celebrazione della Pasqua di quest’anno, e essendo parte dei 20 anni della presenza di Aura Soma nel mondo, si riferisce anche alla costruzione del Corpo di Luce, il secondo corpo. E’ possibile che sia questo ciò che Aura Soma sta per essere: aura vuol dire luce; soma vuol dire corpo. Si potrebbe pensare a Haniel, come Volontà Superiore, come la bottiglia della restaurazione della pace verso l’interno e verso l’esterno.

Ci sono due ingressi nella numerologia di Aura Soma, due undici: le due ‘a’ in Aura e la ‘s’ e la ‘a’ in Soma. Questi due ingressi permettono ad altri numeri di arrivare: la B39, la bottiglia Egiziana II e Djwal Khul, la B64. La B39 e la B64 si ritrovano nella B103. Una espressione per Haniel, o una nota chiave, potrebbe essere l’ascensione della stella attraverso la soglia dell’iniziazione.

Ci sono qui ulteriori pensieri di numeri in relazione, per chi fosse interessato. Osservare la sequenza del numero di Haniel è trovare immediatamente la relazione con lo smeraldo: la B10 con la B3, la bottiglia Equilibrium Verde/Verde con quella Blu/Verde. Un’altra considerazione è la B13/B91, il viaggio di andata e ritorno della carta dei Tarocchi Aura Soma della Nuova Era, la Morte, le bottiglie Equilibrium Chiaro/Verde e Oliva/Oliva. La B91 si ritrova di nuovo come una B10, riportandoci indietro alla Verde/Verde col suo viaggio di ritorno della B88, il contrario della B3, Blu/Verde, espressa nella Verde/Blu. Penso che sia proprio elegante che la B88 ci conduca alla relazione con la Torre, la B16, la bottiglia Equilibrium Viola/Viola, con il suo viaggio di ritorno dell’Arcangelo Michele, B94, Blu Pallido/Giallo Pallido, e la relazione con l’Arcangelo Samael, B102, Oliva Profondo/Magenta Profondo. L’Arcangelo Michele, la B94, è anche una B13, a indicare una relazione profonda.